5 consigli per scegliere gli abiti da damigella

Se scegliere l’abito da sposa tra la vasta gamma di modelli esistenti è difficile, trovare qualcosa di adatto per le tue damigelle d’onore sarà ugualmente complicato. Sopratutto quando sono più di una e con età diverse, decidere lo stile, il colore e la lunghezza che metta tutte d’accordo può trasformarsi in un vero mal di testa se non viene fatto nel modo giusto. Per evitare questo ti diamo 5 consigli su come scegliere gli abiti da damigella giusti per le tue necessità.

abiti da damigella 1

1. In Italia ancora non siamo molto pratici quando si tratta di avere più damigelle, ma di consueto la responsabilità della sposa è proprio quella delle scelta del colore, della lunghezza e del tessuto del vestito, lasciando alle damigelle la possibilità di pensare ai dettagli secondo i loro gusti e le loro figure (come lo scollo, la lunghezza delle maniche, ecc…).

abiti da damigella 2
2. Ti consigliamo, prima di prendere qualsiasi decisione riguardo anche solo al colore, di fare una riunione con le damigelle per far loro presente le idee che hai in mente e mostrare eventuali tessuti o immagini. Potrai così avere una opinione vera e diretta di ognuna di loro.
3. Annota mentalmente tutte le loro espressioni perché potrebbero nasconderti le loro perplessità per non offenderti, ma tu dovrai riuscire ad essere obiettiva e capire cosa c’è che non torna.

abiti da damigella 3
4. Non sarà facile trovare subito la soluzione che metta tutte d’accordo, è normale così, quindi non rimanerci male se succede anche a voi. Devi essere preparata anzi a fare da “mediatrice” perché magari qualcuna vorrà un vestito lungo, un’altra corto e così via. Tu devi essere capace di trovare una soluzione che metta tutte d’accordo quindi armati di pazienza e savoir-faire. Se partirai con il piede giusto troverai facilmente il modo, altrimenti rischierai di perdere tempo per diversi incontri.
5. Gli abiti da damigella non dovranno essere per forza uguali, anzi! Quindi ascolta le esigenze di tutte e fai in modo che ognuna si trovi a proprio agio nell’indossare il vestito, altrimenti potrebbe sentirsi in imbarazzo il giorno del matrimonio e questo è assolutamente da evitare sia per lei che per te.

abiti da damigella 4

Tendenze 2016

La parola d’ordine è armonia! Certamente si vuole intendere quella che devono avere gli abiti tra loro (compreso quello della sposa), ma è anche il miglior termine per definire il sentimento che ci deve essere tra le protagoniste, che da un evento simile ne dovranno uscire più unite che mai, non più arrabbiate!

Il fascino e il rigore della divisa in una versione calda.

Autunno Inverno 2015-16 all’insegna del rigore e di uno stile militare evolutosi in forme nuove. Nonostante si continuino ad addebitare ispirazioni dal mix tra anni ’80 e ’90, con accenni ai ’40, diamo spazio a nuovi concetti, non solo ai remake. Concetti che non possono non appartenere ad un tempo ultra-moderno e destinato a riaffermarsi nelle nuove linee.

Sfilano i caban, i trench strutturati con spalline e doppiopetto e i cappotti oversize con decorazioni da esercito di ferro e bottoni dorati. Le nuove combattenti portano ampi pantaloni con banda o risvolto, dalla classica linea tuxedo extralarge, oppure skinny, a vita alta, da portare con stivali da combattente. Un profilo da vero generale.

Non più mero camouflage, verdone militare e pezzi vintage da mercatino, piuttosto linee sartoriali, consistenza, fashion twist e durevolezza dei capi. Non moda effimera ma durevole, qualità versus novità.

Immagine 37

Siamo letteralmente rimasti stregati dalla Collezione Invernale di Lanvin che esordisce con un militare elegante e soft dalle linee morbide e sofisticate. Bellissimi i top essenziali, rimarcati da profili e rifiniture gros grain dalla caduta impeccabile, pantaloni tuxedo, corpetti, frange e pendagli da Burnus, copricapi con visiera con dettagli in stile berbero. Un viaggio nella Legione straniera Morocain, nella steppa del lusso articolato in una meravigliosa palette di colori Imazighen che vanno dal nero stinto, ai rossi Marsala, ai blue aviator, allo zafferano, alla cannella, ai beige del deserto. Le lane calde, la pelle gli inserti e i dettagli… le calzature splendide.

Ecco come portare uno stivale anfibio semilucido o metallizzato e stinto, pratico e ammaliante, che prende il suo passo tra nuances invernali di sicuro effetto caldo, al sapore di spezie esibite nelle ceste rotonde del mercato di Marrakesch oppure lo stivale con quel tocco glam fatto di patchwork, profili, inserti in pelle di serpente, pendagli sfrangiati e tacco solido.
Immagine 46Immagine 35
Immagine 45Immagine 36Immagine 43Immagine 44Immagine 47

 

 

Design impeccabile per Gucci con tocchi di colore e inserti di pelo nei punti giusti, persino nelle scarpe. Stile giovane e trendy.Immagine 38Immagine 40

L’outfit militare urbano si evolve nelle forme da bikers cavallerizze per Isabel Marant che propone una Collezione sexy e carismatica. Strizza la vita sui pantaloni aderenti a vita alta, struttura le spalline nelle forme squadrate anni ’90 oppure riporta in voga giubbotti morbidi con spalle importanti e linee da bikers anni ’80. Stivali, anfibi, bottoni, pattine sulle tasche e cerniere fanno il resto. Risultato: urbano carismatico e sensuale ideale per la donna smasual metropolitana.Immagine 41

E per la sera? Potreste abbinare un abito rosso come questo, perfetto, di Vivienne Tam sotto le vostre caban militari, per un tocco di colore di grande effetto.

Immagine 48