Amal Alamuddin Clooney: Icona di stile

Amal Alamuddin Clooney é già stata incoronata icona di stile dal fashion system globale, come lo sono state prima di lei Victoria Beckham, Rihanna e altre celebrità che hanno fatto e fanno tuttora tendenza.

Sono quelle star di cui vediamo le foto sui media e di cui vorremmo copiare il look perché ci sembra cool , invidiabile, imitabile, o magari solo appropriato, diverso, unico.  

fullsizerender

2015-05-05-13-41-15

Soprattutto a partire dal matrimonio con l’affascinante attore George Clooney, che l’ha portata alle luci della ribalta, anche quelle più popolari, facendola conoscere ai piú, la giovane e attraente trentasettenne, donna di legge e di affari internazionali, fautrice, benefattrice e attivista nel campo dei diritti umani, superimpegnata tra amore, cerimoniali, voli internazionali e carriera, tuttavia sempre smart e perfetta, é divenuta simbolo di realizzazione nella carriera, di rettitudine, perspicacia.

C’é poi l’aspetto che interessa la moda come donna del jet-set internazionale, donna d’elite, rispettabile e invidiabile, dal gusto e dal savoir faire unici e irresistibili.

*un po’ per le sue scelte abbigliative come testimonial  diretta delle più rinomate case di moda, da Stella McCartney a Dior, da Valentino a Jimmy Choo, da Alexander McQueen e Martin Margela ad Alberta Ferretti, da Gucci a Missoni, …

*un po’, diciamolo!, per il phisique du role taglia slim, snello e scattante, raffinato, smart e slanciato, proprio da modella, a cui donano tutti le tipologie di modelli, dai piú classici ai piú trendy.

Splendida negli abiti di casa McQueen.

amal-clooney-282147 161-2000084-385410q1vsf_blkred_alt03

E lo sanno bene gli stilisti che fanno a gara per poterla vedere immortalata in uno scatto mentre indossa una loro creazione. Scatto che si diffonderà nella sempre più numerosa ed attenta audience, soprattutto femminile, attuando quella propagazione di un processo imitativo, tipico della moda, come solo una vera icona di stile promette di provocare.

09-amal-alamuddin-red-printed-dress-venice-wedding-weekend-h724

Ma vestire come Amal… quanto costa? In genere indossa outfit che partono dalle 1500/2000 euro in su!

Partono… Ci teniamo a sottolineare!

E che possono arrivare facilmente a cifre a 4/5 zeri!

Ma non preoccupiamoci troppo del portafoglio. Per fortuna ci sono negozi e firme più a buon mercato, come pure e-shop che commercializzano abiti da cocktail online, abiti da sera online, twin set, capispalla, gonne, pantaloni, accessori, che si ispirano ai look più azzeccati delle style icons piú classy del momento, come Amal.

Tutto ció interessa quindi anche una serie di marchi più accessibili e alla portata di tutti che traggono ispirazione da queste odierne muse del fashion.

In una carrellata dei look scelti dalla giovane signora Clooney tra quelli indossati più recentemente, potreste forse immaginare a quali tra questi famosi brands, alcuni sopraelencati, appartenga il patrocinio. Sono i capi all’ultimo grido.

Ad esempio, eccola recarsi a teatro con i suoi genitori. Un delicato abitino finemente ricamato di Alberta Ferretti, uno spolverino trench in camoscio Gucci, l’eccentrica quanto spiritosa clutch in legno di Sarah’s Bag con coloratissimi pappagallini e il sexy sandalo scamosciato Balenciaga.

george-clooney-ramzi-alamuddin-283736 the_dearest5__44540_zoom balf-wz7_v2

Tra i vari look in diretta dal  guardaroba vario e variopinto della nostra Amal siamo riusciti ad inviduare 2 articoli che lei porta e sfoggia piū di frequente. Sono il giubbotto chiodo in pelle di J Brand e gli occhiali cat-eye, firmati Heidi London, gli eletti per i diversi outfit bon-ton.

Partiamo dagli occhiali “occhi di gatto” di Heidi London. Scopriremo l’abilitá e il personal touch di Amal in fatto di match tra abiti e accessori.

Meraviglioso, perfetto e quasi impareggiabile, l’abbinamento degli occhiali, che sembrano essere preferiti da Amal, con l’abito vintage blu di Courreges.

heidilondon-brownolive-amal-cateye-sunglasses_massive 2837fd3500000578-3064907-the_37_year_old_lawyer_cloaked_her_svelte_frame_with_a_two_toned-a-6_1430523877824-1

Perfetti sempre per uno stile elegante e formale con il tailleur chanel di Oscar De La Renta.

2015-04-17-00-51-53

Vediamo gli usi del giacchetto favorito in pelle color naturals e in stile chiodo chic di J Brand, eccolo:
10897675_4334583_1000 10897675_4334575_1000-1 363803_eknt0_2670_001_web_zoomin

Di gran gusto l’abbinamento con gli ankle boots alla Mary Jane bicolor di Gucci.

Ma ecco apparire di nuovo il chiodo J Brand, in un outfit da sera. Appassionata, sorridente e casual-chic, Amal é in dolce compagnia, a fianco di un entusiasta marito: George.

amal-et-george-clooney-a-new-york-le-20-avril-2015_portrait_w674-2-1 amal-et-george-clooney-a-new-york-le-20-avril-2015_portrait_w674-9 amal-et-george-clooney-a-new-york-le-20-avril-2015_portrait_w674-41

Amal, come abbiamo visto, sa essere superchich anche in jeans, anche nel corso della sua vorticosa routine professionale, anche con quegli strappi sul ginocchio che non guastano, vista anche la sua giovane età, portati sotto un sofisticato, ma non troppo pretenzioso, scamiciato plaid e con gli accessori piú azzeccati!

amal-checked-coat-3

amal-checked-coat-2

Non c’è che dire! Amal ci convince, sia nella sua versione aristocratica di donna del jet-set internazionale, abbiente e quasi dall’aspetto regale… come in questo abito di Dior…

photos-amal-clooney-malgre-des-traits-tires-elle-garde-la-classe_portrait_w674-7

…sia nella versione da ragazza trentenne in carriera, che si aggira per gli aeroporti…….

2906222100000578-3094843-image-a-34_1432454213926

…che gira per Londra in jeans e scarpe Gucci…

… e che ha trovato tra le star di Hollywood un principe azzurro da “ciack si gira”, come il bel Clooney.

Ci convince anche nella sua versione da diva da mille e una notte nello splendente abito rosso di McQueen che ha incantato mezzo mondo, o sexy e mondana nel pizzo della jumpsuit monospalla di Stella McCartney.

…ed ancora nella sua versione glam rock da chiodo nero e jeans e in quella più boho-chic sfoggiata nelle notti romantiche e calienti, trascorse tra la movida piú esclusiva ed un’uscita romantica sul Lago di Como con il suo bel consorte americano.

Perfetto per il suo incarnato e alla moda con una mantella incorporata, é questo bellissimo abito batik di Valentino.
vent-wd54_v3 headeramal-george

Altrettanto glamour e chic mentre approda raggiante sul molo per raggiungere il party sulla barca nell’abitino da sera estivo firmato Missoni.

Insomma, se avete bisogno di un consiglio su come vestirvi, date un’occhiata alle scelte di Amal!

 

 

 

 

 

 

Outfit in Vichy: Leitmotiv dello chic

url-17

Leitmotiv della Moda chic, elegante, raffinata e formale, già a partire dagli anni ’20, il motivo Vichy, nel suo modulo optical a quadretti ortogonali o diagonali, torna periodicamente in voga rivisitato in nuove vesti più contemporanee.

Nel momento in cui si parla di un fenomeno come il fashion, effimero e capriccioso, mutevole ed esigente in fatto di novità, il Vichy resta sempre e comunque un classico. Come tale, un capo Vichy acquistato oggi ha una caratteristica di validità e di durata nel tempo che lo rendono evergreen.
url-16

Inizialmente di uso domestico, il tessuto stampato a quadretti, fu prodotto dalla East India Company inizialmente in regime di monopolio, grazie all’interessamento della Regina Elisabetta I, nel 1600. Nacque un fitto scambio commerciale tra l’inghilterra e l’Estremo Oriente, sino a che l’Inghilterra stessa non ne divenne produttrice nel 1700.

Il Vichy è detto anche  Gingham, che significa“a strisce”. Il nome originario sembra proprio derivare dalla parola in lingua Malay genggag. Grazie agli scambi divenne molto popolare in tutta Europa ed entrò nella produzione e nel mercato francese  assumendo il nome di “Vichy”, prendendo il termine dalla località di riferimento di queste manifatture.

Nel mondo del cinema fece capolino in “Scandalo a Filadelfia” quando apparve una determinata e ricca ereditiera, interpretata dall’ammaliante Katharine Hepburn , nell’abito midi con ampia gonna a corolla da giorno, completamente in tessuto Gingham, spezzato solo da una cintura a vita alta e dai risvolti del colletto arrotondato e delle maniche corte a prosciutto.

url-18

Nel XX secolo, dopo essere stato adottato per le divise scolastiche negli istituti di mezzo mondo, fece il suo esordio nel prêt-à-porter per teenagers. Lo ricordiamo come tessuto estivo per eccellenza, anche nei bicolor pastello, con bianco, rosa, azzurro, giallo, verde acqua.

vichy-o-pois-L-aNw80b

Arriviamo agli anni ’50 con il movimento Rockabilly dalle camicie a quadretti, e poi a un passo dai ’60, quando nel 1959, un’irresistibile BB, sposa parigina di Jacques Charrier, scelse un abito Vichy bianco e rosa realizzato dall’atelier di Jacques Estérel. 

Immaginiamo per un attimo di essere in vacanza all’epoca di personaggi come Brigitte Bardot, vera Dea del Vichy, sui litorali tanto selvaggi quanto glam di resort come Saint Tropez.

url-33

blogdimoda_c768d665dc30fe05aa8119d26dd81528

Estate e Primavera sono le stagioni perfette per un outfit Gingham in fresco cotone.  Un pranzo con le amiche nella veranda di un bristròt , una passeggiata sul lungomare o una Domenica al lago…

Primavera-Estate 2015. Ecco le sfilate!

Delizia l’abito chemisier con collo a barchetta di Michael Kors.

url

Specialissimo il tema Gingham, o Vichy, come preferite, proposto da Diane Von Furstenberg con outfit estivi pensati per tutte le occasioni.

Dal fresco, adorabile, twin-set estivo composto da camicia girocollo a manica lunga e shorts, abbinato a borsa e sandalino alto con motivo Vichy bianco e nero e richiami al blu…

Gingham-Print-Clothing-As-A-Spring-Summer-2015-Fashion-Trend-7

blogdimoda_c8618931824d8716db705cdfe4f4d18fAl completo top e pantalone Vichy, dal taglio a vita alta con leggera zampa, un pò Seventies, ma non troppo, con dimensioni degli scacchi spaiate tra il sopra e il sotto e tocchi di giallo lucente. Un look dall’aspetto ordinato, adatto alla vita urbana di tutti i giorni, all’appuntamento di lavoro, ove apparire casual-chic e in ordine. E perchè no? Adatto anche ad un’uscita col proprio partner e gli amici.

yellow-revival-1Sempre firmato Diane Von Furstenberg, il felice match tra tre capi di tendenza: la camicietta incrociata crop-top con fiocco e inserti in Gingham ad alternare la stampa fiori, gonnellina arricciata a vita alta, aperta sul davanti e mini-shorts aderenti  a vita alta con macro-checks.url-34Molto glam l’uscita in passerella con due abiti chemisier abbinati in sovrapposizione. Uno, quello sopra, più stile camicionespolverino a girocollo dalla linea diritta, l’altro , sotto abito camicia con colletto dalla gonna ampia. Bottega Veneta.
Gingham-Print-Clothing-As-A-Spring-Summer-2015-Fashion-Trend-29Contaminazioni con colorate stampe segniche e astratte per gli abbinamenti mantella e linea a tubo di Tsumori Chisato.

Gingham-Print-Clothing-As-A-Spring-Summer-2015-Fashion-Trend-24Per mantenerssi chic, sofisticate e glam ecco la moda basica, quanto elegante e sportiva, di Oscar De La Renta. Linee diritte con maxi-checks Vichy nel delicato bicolor azzurro e bianco, abbinato al pizzo.
Gingham-Print-Clothing-As-A-Spring-Summer-2015-Fashion-Trend-18

Un tocco Vichy per rinnovare il look con un accessorio? Ecco le  Mary Jane T-Strap in Gingham di Dolce & Gabbana.

url-1Rimanete con noi!